Il mercato della Juve 8.0 entra nel vivo. Sicuramente arriverà Emre Can, che da ieri è stato ufficialmente dismesso dal Liverpool. Molto probabile che a Torino sbarchi pure Milinkovic-Savic che dal ritiro della sua nazionale ha fatto sapere di essere concentrato solo sui Mondiali e che il suo futuro si deciderà soltanto dopo la Russia. Ma Pogba, che a Manchester non ha sfondato e con Mourinho non ha mai costruito un rapporto solido, sarebbe un valore aggiunto importante. Intanto però il mercato in entrata si è ufficialmente aperto con Mattia Perin. Le visite mediche, la firma sul contratto che lo legherà ai bianconeri per i prossimi 4 anni, le cifre che confermano le nostre anticipazioni (12 milioni pagabili in tre esercizi e altri 3 al massimo in bonus). Lui arriva, Matteo Darmian forse no. Il Manchester infatti non scende sotto la richiesta di 20 milioni per l’ex laterale difensivo del Toro, mentre Marotta e Paratici sul piatto non sono disposti a metterne più di 15. Torna quindi di moda Joao Cancelo che ha appena concluso la sua prima stagione in serieA con l’Inter e non sarà riscattato dai nerazzurri. Il Valencia, che detiene il cartellino, la spara altissima chiedendo 40 milioni, il progetto juventino invece è quello del prestito con diritto di riscatto.Nessun affondo invece, almeno per ora con la Fiorentina per Enrico Chiesa che a Torino ritroverebbe Bernardeschi. La Fiorentina lo valuta 65 milioni cash, oppure almeno 40 più un paio di giocatori tra i quali Mandragora che però è vicinissimo ad accasarsi al Genoa. Chi invece non ha ancora ufficialmente deciso cosa farà in futuro ma sicuramente non sarà a Torino nonostante tutto quello che lo lega alla città e al club è Claudio Marchisio. Insieme alla società sta trattando per una soluzione di compromesso che porti alla risoluzione amichevole del contratto, in scadenza a giugno 2020.