Dalla stagione 2018-2019 e almeno fino al campionato 2022-2023 il Milan vestirà Puma abbandonando la storica collaborazione con Adidas. Un accordo annunciato nel febbraio scorso con reciproca soddisfazione delle parti anche se fino ad oggi non è stato confermato quanto arriverà nelle casse dei rossoneri. Di certo sappiamo che il Milan da Adidas prendeva circa 19 milioni a stagione più altri 10 circa per le attività di licensing e merchandising. L’accordo economica comunque anche se la base di partenza sarà inferiore a quella del contratto attuale, dovrebbe portare nel corso del tempo dei benefici economici notevoli per le casse del club specie se poi come si augurano i tifosi tornerà anche la Champions League e così a regime si arriverà circa alla cifra versata nel recente passato da Adidas. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, l’accordo tra Milan e Puma prevederebbe comunque un fisso di 15 milioni di euro a stagione (ossia 75 milioni sui 5 anni), oltre ai bonus di performance e alla percentuale sulla vendita del merchanding. Quindi questo accordo economicamente sarà inferiore soltanto a quello tra Adidas e Juventus in serie A E comunque il Milan sarà l’unico team Puma del massimo campionato, anche se l’azienda tedesca ha dalla sua pure la sponsorizzazione tecnica di tutte le nostre nazionali di calcio almeno sino ai prossimi Europei del 2020.